sabato 22 agosto 2009

"La barca senza porto" di Lara Kant


Il romanzo racconta l’impressionante storia di vita di questa ragazza che, all’età di 13 anni, fu stuprata dal papà di una sua amica.
In seguito alla violenza, che in principio la bambina identifica come penoso tentativo di omicidio, ella cade in un gravissimo stato di anoressia senza ritorno.
Anni dopo, adolescente ormai in fin di vita, accadde un fatto prodigioso che convincerà la sua mente, inibita e passiva, a lottare disperatamente per sottrarsi alla morte.
La risalita verso la vita sarà lunga ed estenuante ma, con un’enorme forza di volontà, riuscirà a salvarsi.
Questa terribile esperienza le forgerà una personalità forte e coraggiosa perché capirà che, con la fiducia e la forza di volontà, si può cambiare il proprio destino.
Ma il destino, che non ama le sconfitte, continuerà ostinatamente a perseguitarla…

1 commento:

  1. Ho letto questo romanzo. Forse il più bello che abbia mai letto ma attenzione...
    ...dopo la vostra vita cambierà.

    RispondiElimina