venerdì 11 settembre 2009

“La custode di mia sorella” di Jodi Picoult



Scheda: Grandi storie per grandi film
Titolo: “LA CUSTODE DI MIA SORELLA” di Jodi Picoult

Anna non è malata ma è come se lo fosse.
A tredici anni è già stata sottoposta a numerosi interventi chirurgici, trasfusioni e iniezioni in modo che la sorella maggiore Kate possa combattere la leucemia che l’ha colpita in tenera età. Anna è stata concepita con le caratteristiche genetiche che la rendono idonea a essere donatore di midollo per la sorella, ruolo che non ha mai messo discussione ma che ora le diventa, di colpo, insostenibile.
Perché nessuno le chiede mai il suo parere? Perché si dà per scontato che lei sia disponibile?
Anna prende una decisione per molti impensabile e che sconvolgerà la vita di tutti i suoi cari: fa causa alla sua famiglia.

Jodi Picoult ha scritto un romanzo intenso su un tema difficile e doloroso. L’autrice dà voce a tutti i protagonisti della vicenda, permettendo al lettore di capire fino in fondo la complessità delle rela-zioni familiari. Se tutti hanno ragione, come mai non riescono a mettersi d’accordo? Ma soprattutto, com’è possibile che siano tutti così infelici?

Il bestseller di Jodi Picoult da cui Nick Cassavetes ha tratto un film con Cameron Diaz e Alec Baldwin.

Nessun commento:

Posta un commento