lunedì 21 settembre 2009

Milano e i tre giri di tacco


Una curiosità che possiamo trovare nella nostra Galleria Vittorio Emanuele II è il mosaico raffigurante il toro di Torino situato sul pavimento di uno dei bracci della galleria: su questo mosaico è l'oggetto di una tradizione secondo la quale chiunque passi dalla galleria deve schiacciare "le palle del toro", fare un giro su se stesso e con questo gesto sarà più fortunato.
Secondo la Sovrintendenza ai Beni culturali questo luogo è meta di veri e propri pellegrinaggi di gente in cerca di fortuna: sono circa in diecimila che quotidianamente ci saltano sopra, puntano il tacco e girano su sè stessi.
E infatti, provate a mettervi lì un quarto d'ora, davanti al toro: e vedrete la caterva di signori, dal ragazzino all'uomo d'affari, che attendono il turno ed eseguono la manovra con tale applicazione come se dal mosaico dovessero sprigionarsi effluvi che trasformano un semplice due di picche in un Casanova.
Sempre da una normale osservazione emerge che siano le asiatiche ad abbuffarsi di saltelli. Chissà perchè...

1 commento:

  1. Ciao, abbiamo consumato i tacchi di qualche paìo di scarpe con le chimere di questa storia, ma in quanto a fortuna......nebbia fitta a Milano(oramai poca anche quella).
    Un saluto.

    RispondiElimina