giovedì 1 ottobre 2009

EDWARD HOPPER






La prima grande mostra di Edward Hopper in Italia

14 ottobre 2009 - 31 gennaio 2010
Palazzo Reale, Milano

Orari:
tutti i giorni 9.30-19.30
lunedì 14.30-19.30
giovedì 9.30-22.30

Edward Hopper (1882-1967) è il più popolare e noto artista americano del XX secolo: pittore della vita quotidiana, delle solitudini umane e dei paesaggi, è certamente il riconosciuto caposcuola del Realismo americano.
Dopo la morte di Hopper, nel 1970, la vedova Josephine lasciò al Whitney Museum tutta l’eredità dell’artista in suo possesso: oltre 2500 opere tra dipinti, disegni e incisioni.

In mostra saranno esposte oltre 160 opere tra oli, acquerelli e disegni provenienti principalmente dal Whitney ma anche dai più importanti musei americani.
La narrazione antologica sarà accompagnata dall’approfondimento sul metodo di lavoro di Hopper – estremamente complesso e rigoroso – grazie all’accostamento dei disegni preparatori alle opere finite.
Questa visione svela quanto il “realismo hopperiano” sia spesso il frutto di una sintesi di più immagini e situazioni colte in tempi e luoghi diversi e non una semplice riproduzione dal vero.
Suddivisa in sette sezioni, la mostra ripercorre tutta la produzione di Hopper dagli anni in cui studiava a Parigi - con il capolavoro di questo periodo Soir Bleu - fino al periodo “classico” e più noto degli anni '30, '40 e '50.

Tra i capolavori in mostra: “Cape Cod Sunset”, “Second Story Sunlight” e “A Woman in the Sun”.


Dopo la sede milanese la rassegna sarà a Roma, presso il Museo della Fondazione Roma, dal 16 febbraio al 13 giugno 2010 e successivamente a Losanna per l’estate 2010.

editore: SKIRA
ufficio stampa: ARTHEMISIA
curatori: Carter Foster
autori: Edward Hopper
web: www.edwardhopper.it

Nessun commento:

Posta un commento