lunedì 16 novembre 2009

Gatto TONKINESE




Il gatto Tonkinese nasce nel 1960 negli Stati Uniti d’America, più specificatamente nel New Jersey; Miss Jane Barletta incominciò a creare una nuova razza di gatti, incrociando un gatto di razza Siamese con un gatto di razza Burmese, aiutata da Miss Margaret Conroy, che in Canada dove risiedeva, fece la stessa cosa.
Con il tempo, i soggetti nati da questi primi incroci, furono accoppiati tra di loro con l’obiettivo di creare uno standard definitivo e la nuova razza fu denominata Tonkinese.

Taglia: media, può pesare dai 2,5 kg ai 5,5 kg
Testa: ha i contorni arrotondati, con il naso appena bombato con un leggero stop, guance e zigomi.
Orecchie: di media grandezza, larghe alla base terminano con punte ovali.
Occhi: sono obliqui con un colore esclusivo della razza che va dall'acquamarina al turchese chiaro.
Corpo: è proporzionato, con la parte posteriore un pò più alta.
Zampe: sottili ma forti di muscolatura.
Coda: lunga quanto il corpo.
Mantello: corto e fine, serico e lucido come quello del visone, è aderente al corpo.

Colori: Attualmente i colori riconosciuti sono quattro:
Natural/Seal (corpo di colore bruno-visone e bruno scuro sulle punte),
Chocolate/Champagne (corpo di colore crema-marrone chiaro e punte di colore bruno medio),
Blu (corpo di colore blu-grigio chiaro e punte di colore blu-grigio ardesia più intenso),
Lilac/Platinum (corpo di colore grigio ghiaccio e punte grigio chiare).

Il Tonkinese Mink possiede il caratteristico colore degli occhi denominato “acqua marina”, caratteristica non presenti in nessuna altra razza di gatti al modo.
Il Tonkinese Point ha gli occhi blu-azzurri.
Il Tonkinese Solid (o Sepia)ha gli occhi verdi-gialli.

È un gatto estremamente socievole, estroverso ed adattabile, caratteristiche così spiccate tali da venir usato negli Stati Uniti d’America nella pet-teraphy. Ha una personalità intelligente e non è adatto a tutte quelle persone che hanno poco tempo da dedicargli o che si aspettano un gatto “tranquillo” che rimanga su una sedia per ore; cerca in continuazione la vicinanza delle persone e soffre molto la solitudine se non viene ricambiato.

Nessun commento:

Posta un commento