mercoledì 11 novembre 2009

Martino e L'Estate di S. Martino

Deriva dal latino "martinus" e significa "dedicato a Marte".
Martino Festeggia l'onomastico l'11 novembre in memoria di S. Martino nato in Pannonia e morto nel 397.
La leggenda narra che il santo divise il suo mantello con un povero viandante e la sua buona azione fu ricompensata da un clima divenuto mite e ancora oggi le giornate tiepide che si hanno intorno all'11 novembre vengono definite "l'estate di S. Martino".
Il Santo è patrono di Belluno, della fanteria, degli albergatori, dei fabbricanti di botti, dei mendicanti, dei militari, degli osti, dei poveri, dei mariti traditi e degli ubriachi.


San Martino

La nebbia a gl'irti colli
piovigginando sale,
e sotto il maestrale
urla e biancheggia il mar;

ma per le vie del borgo
dal ribollir de' tini
va l'aspro odor de i vini
l'anime a rallegrar.

Gira su' ceppi accesi
lo spiedo scoppiettando:
sta il cacciator fischiando
sull'uscio a rimirar

tra le rossastre nubi
stormi d'uccelli neri,
com'esuli pensieri,
nel vespero migrar.
(Giosuè Carducci)

Nessun commento:

Posta un commento