mercoledì 20 gennaio 2010

DA BRAQUE A KANDINSKY A CHAGALL

Marc Chagall
Sole giallo, 1958
Olio su tela, cm 97 x 130
Parigi, Galerie Maeght


Marcel Duchamp
Copertina del catalogo della mostra surrealista, 1947
Libro, cm 24 x 21 x 10
Parigi, Galerie Maeght

Alberto Giacometti
Il cane, 1957
Bronzo, cm 47 x 100 x 15
Saint-Paul de Vence, Fondation Marguerite et Aimé Maeght


Wassily Kandinsky
Cerchio blu II, 1925
Olio su cartone, cm 61 x 41,5
Parigi, Galerie Maeght


Henri Matisse
Bozzetto per "Pierre au Feu", 1947
Libro, cm 24 x 21
Saint-Paul de Vence, Fondation Marguerite et Aimé Maeght


Georges Braque
I giacinti, 1959
Olio su tela, cm 33 x 41
Parigi, Galerie Maeght


Bram Van Velde
Composizione, 1960
Olio su tela, cm 130 x 192
Parigi, Galerie Maeght


Pierre Bonnard
Fanciulla distesa, 1921
Olio su tela, cm 56 x 61
Parigi, Galerie Maeght




AIMÉ MAEGHT E I SUOI ARTISTI


Ferrara
Palazzo dei Diamanti
28 febbraio - 2 giugno 2010


Compagno di strada di Bonnard, Matisse, Léger, Braque, Chagall, Miró, Calder e Giacometti, Aimé Maeght fu un gallerista ed un editore di genio, che lasciò un segno nella storia dell'arte del secondo Novecento. Nel 1945, egli fondò a Parigi una delle gallerie più creative e autorevoli del secolo, che fu il punto di riferimento dei maestri dell'arte moderna e al contempo uno spazio espositivo aperto alle ricerche del dopoguerra. Un ventennio dopo egli inaugurò la Fondation Marguerite et Aimé Maeght, la prima fondazione francese dedicata all'arte contemporanea, che divenne un crocevia internazionale del mondo artistico, letterario, musicale e intellettuale.

Ferrara Arte racconta questa storia avvincente con una mostra che ripercorre un ventennio dell'attività di Aimé Maeght e dei suoi artisti. Un centinaio di opere - soprattutto dipinti, ma anche sculture, ceramiche, disegni, incisioni, fotografie storiche e volumi illustrati delle Edizioni Maeght - permettono di ricostruire un affascinante affresco della vita artistica francese del secondo dopoguerra.

1 commento:

  1. Vista....la mostra. Incantato. Rivedere i dipinti dopo passato un anno...Mi mette i brividi ancora. Questa fanciulla...Che pace. Che speranza nel poi...

    RispondiElimina