giovedì 21 gennaio 2010

Gatto EXOTIC (Esotico)





Paese d'origine: Stati Uniti.

L'Exotic (Esotico) è una razza creata dall'uomo, per avere un gatto dal carattere e dall'aspetto del Persiano ma con un mantello meno impegnativo dal punto di vista della toelettatura. Nacque in America, negli anni '60, dall'incrocio tra uno Shorthair e un Persiano. Ciò veniva fatto una volta sola, quindi i cuccioli venivano incrociati di nuovo con la razza principale per potenziare le caratteristiche desiderate. In Europa i primi esemplari sono comparsi negli anni '80. Oggi la razza è ben definita, ma gli incroci col Persiano sono ancora permessi, per mantenere e migliorare sia la morfologia, sia la tessitura del pelo. Vietati tutti gli accoppiamenti con le altre razze.

L'Exotic differisce dal Persiano solamente per il pelo corto.
Esiste in tutte le combinazioni di colore (sia del mantello, sia degli occhi) del Persiano ed ha la stessa morfologia ma possiede un'indole più vivace. Anche se l’Exotic ha il pelo corto il suo mantello è particolare perché il suo pelo è spesso e molto folto e questo fa sì che resti un po’ sollevato e vaporoso rispetto alle altre razze a pelo corto. Il parto deve essere assistito, perché possono sorgere dei problemi a causa delle grandi dimensioni del cranio dei gattini.

Ha un temperamento tranquillo, dolce e gentile. Ama essere accarezzato e ammirato, per cui è un perfetto gatto da esposizione, non solo per il carattere ma anche per la facile toelettatura. Tendenzialmente calmo e tranquillo, più attivo però rispetto al Persiano. Poco aggressivo, socievole e affettuoso. Mai invadente. Rispetto al Persiano ricerca di più il contatto con l'uomo, è un gatto da grembo. Sopporta tutti i giochi dei bambini. Molto adatto alla vita in appartamento, piacevole sarà anche farlo giocare in giardino dove sfoggerà le sue doti di buon cacciatore. Convive senza problemi con altri animali, purché rispettino il suo desiderio di quiete; sopporta bene le lunghe ore di solitudine solo se al ritorno il padrone lo ricoprirà di affetto e attenzioni. I gattini sono notevolmente meno vivaci rispetto alle altre razze.

Per mantenere in ordine il folto mantello lo si deve pettinare e lavare regolarmente. Per la particolare conformazione del naso, gli occhi, molto grandi e sporgenti, hanno una forte tendenza alla lacrimazione, dovendolo così pulire con delle garze una o due volte al giorno. Da mantenere accuratamente pulite sono inoltre le pieghe del muso, prevenendo dermatiti e l'ingiallimento del pelo. La muta è abbondante rispetto a quella di un comune gatto a pelo corto.

Categoria: Pelo Corto.
Corporatura: da media a robusta.
Corpo: l'ideale di Exotic deve dare un’impressione di un gatto pesante e di ossatura possente, ben equilibrato, con espressione dolce, linee del corpo morbide e rotondeggianti. Massiccio con petto largo, spalle e groppa massicce, schiena diritta.
Mantello: di media lunghezza, fitto e morbido, tessitura setosa. Ben sollevato dal corpo a causa della sua densità, mai piatto o aderente al corpo.
Testa: rotonda e massiccia con cranio largo; collo corto e grosso. Muso rotondo, guance piene, bocca grande e forte.
Occhi: grandi, rotondi e ben distanziati, di colore intenso e brillante, che gli conferiscono un'espressione dolce.
Naso: corto con stop marcato.
Orecchie: piccole, con punta arrotondata, ben distanziate e piazzate basse sulla testa.
Mento: forte e ben sviluppato.
Arti: corte e robuste. Ossatura pesante e muscolatura solida.
Piedi: larghi e rotondi.
Coda: corta, ma proporzionata alla lunghezza del corpo. Tenuta perfettamente diritta quando il gatto è in movimento.

Nessun commento:

Posta un commento