martedì 23 febbraio 2010

Fuoco. Da Eraclito a Tiziano, da Previati a Plessi


“Anima del Fuoco” rappresenta il secondo appuntamento interno al progetto quadriennale sui quattro elementi - Acqua, Aria, Terra, Fuoco - ideato e proposto da Fondazione DNArt.

Dopo il successo della mostra Anima dell'Acqua nel 2009 (visitata da oltre 100 mila persone), Fondazione DNArt prosegue il cammino con un'altra mostra internazionale sul tema dell'energia, con l'obiettivo di promuovere la consapevolezza e la responsabilità nei confronti delle tematiche ambientali, riaffermando la preziosità degli elementi naturali.

La mostra costituisce un percorso di esplorazione del fuoco e ne analizza tutti gli aspetti sacrali, culturali e simbolici che hanno avuto un ruolo fondamentale per la cultura mediterranea ed europea.

Come ebbe a dire Gaston Bachelard: "Tra tutti i fenomeni, il fuoco è veramente il solo che possa ricevere in modo così chiaro i due valori contrari: il bene e il male. Splende in paradiso e brucia nell'inferno. È un dio tutelare e terribile, buono e cattivo. Può contraddirsi: è dunque uno dei principi di spiegazione universale".

Tra i temi analizzati attraverso le rappresentazioni artistiche della storia dell'uomo, le forme liturgiche delle diverse religioni e le rappresentazioni mitologiche; dai concetti primari della filosofia occidentale alla musica.

Le importanti opere presenti all'interno della mostra spaziano da Beato Angelico a Domenichino, da Previati a Burri, da Tiziano a Plessi e sono suddivise in sezioni tematiche che evidenziano il valore simbolico del fuoco.

Palazzo Reale di Milano,
dal 6 marzo 2010 - al 6 giugno 2010

Nessun commento:

Posta un commento