lunedì 29 marzo 2010

"ECCE HOMO. L'immagine di Gesù nella storia del cinema"



da sabato 27 marzo alla Mole Antonelliana di Torino
dal 27 marzo 2010 - al 6 giugno 2010
www.museonazionaledelcinema.it/


In occasione dell'Ostensione della Sindone, il Museo Nazionale del Cinema propone un suggestivo itinerario iconografico fra le diverse rappresentazioni di Gesù nella storia del cinema, attraverso un’accurata selezione di fotografie, manifesti, locandine, riviste, libri e dischi. All’interno della Mole, sono messe a confronto le differenti rappresentazioni dei principali eventi della vita di Gesù, dalla Natività alla Resurrezione. Lungo la cancellata esterna viene presentata una selezione dei film cristologici più significativi, dalle prime Passioni del cinema muto ai film più recenti.

2 commenti:

  1. It is amazing to me how artists have all followed the same iconic figure of Jesus' face in their paintings. Now, in modern times, they have a newer model in longer hair and more life like.

    RispondiElimina
  2. La maggior parte delle popolazioni di quell'epoca aveva barba e capelli lunghi, dovuto al fatto che farsi la barba non era facile e piacevole come oggi o come qualche secolo fa, stesso discorso per i capelli... Quindi certi popoli o se li tagliavano a zero per non doverseli tagliare spesso, come gli egizi, o non se ne curava molto... Si presume che Gesù fosse ebreo, quindi è probabile che avesse l'aspetto di un tipico ebreo dell'epoca, quindi con barba e capelli lunghi...
    Le primissime rappresentazioni che si possono trovare nei resti archeologici e nelle catacombe, sono proprio quelle di Gesù Buon Pastore. Gesù di solito è rappresentato come un giovane pastore che ha sulle spalle una pecora. I primi cristiani non andavano al di la dell’immagine usata da Gesù stesso nel Vangelo.
    Poi, con il trascorrere dei secoli e con il venir meno della contrapposizione con il mondo pagano, le rappresentazioni di Gesù e della sua storia sono diventate più numerose. E la storia dell’arte ci ha consegnato capolavori stupendi e immagini davvero sublimi di Gesù.
    Io adoro Gesù e credo tantissimo in lui.

    Caro Abraham, un caro saluto e... a presto, sul tuo e sul mio blog!!!

    RispondiElimina