domenica 14 marzo 2010

Vetri e metalli Marco Zanuso Jr


Milano, Triennale DesignCafé

9 marzo – 11 aprile 2010

Triennale Design Museum presenta Vetri e metalli, una selezione di opere in vetro e oggetti in metallo realizzati da Marco Zanuso Jr.
Le opere in vetro esposte sono state realizzate da Zanuso con Giuseppe Raboni in occasione di Edizione Straordinaria nel 2003. La mostra, autoprodotta, aveva lo scopo di presentare oggetti e mobili nuovi e inediti per tipologie e materiali impiegati.
Zanuso ha ideato una famiglia di lampade impiegando una particolare tipologia di vetro, di solito utilizzato per i laboratori e nella chimica: il borosilicato (vetro Pyrex).
Il designer ha sfruttato le caratteristiche eccezionali di questo prodotto (regge alte temperature, è molto resistente e perfettamente trasparente) per creare degli oggetti leggeri e evanescenti.
La lampada a bracci Minimal, in seguito prodotta da Fontana Arte, riprende le forme dei candelieri da tavolo e dei lampadari in vetro di Murano, con un elemento centrale che raccoglie i bracci, e si caratterizza per una luce molto brillante e puntiforme.
La lampada Montana, poi prodotta da Marset, è una trasfigurazione della lampada per antonomasia, con il paralume in tessuto, da cui si differenzia proprio grazie al borosilicato:
il paralume in vetro appoggia direttamente sulla lampadina, accompagnandone la forma sferica.
Gli oggetti in metallo esposti fanno invece parte, alcuni, della collezione Policromi realizzata nel 2006 per la Galerie Italienne di Parigi, e, altri, della collezione Aton prodotta nel 2009 da Donati Group.
Partendo da fogli di acciaio e alluminio che vengono incisi, piegati e saldati, la costruzione dei pezzi ricorda quella dell’antica arte giapponese dell’origami.
I Policromi sono verniciati con colori molto saturi, e, idealmente, evocano una natura incontaminata, con fiori, farfalle e pesci.
Vasi e mobili a specchio giocano con la luce e i volumi tridimensionali riflettenti stabiliscono un rapporto quasi magico con lo spazio circostante e gli oggetti.
Afferma Marco Zanuso: “A volte mi sento stanco delle cose che si è abituati a vedere e allora cerco qualcosa di completamente diverso, qualcosa di primordiale, di magico…
Per me è importante che gli oggetti che faccio siano in grado di mettere chi li guarda in un certo stato mentale…E spero che succeda una cosa, una persona contempla questi oggetti e dopo rimane qualcosa in più, succede qualcosa difficile da descrivere”.

Triennale di Milano ufficio stampa
viale Alemagna 6 tel. 02-724342412 - 05/247
tel. 02 724341
fax 02 72434239
fax 02 89010693
ufficio.stampa@triennale.it

http://www.triennale.it/
http://www.triennaledesignmuseum.it/


Orari:
martedì-domenica 10.30-20.30
giovedì e venerdì 10.30-23.00

Nessun commento:

Posta un commento