domenica 11 aprile 2010

Luciano De Crescenzo – “Ulisse era un fico”

I miti sono le favole degli adulti, le grandi storie con le quali l’uomo si è raccontato a se stesso, ha provato a rispondere alle domande fondamentali. Nelle vicende di Ulisse e di Prometeo, negli amori fra Arianna e Teseo o fra Didone ed Enea, nelle peripezie della guerra di Troia, nei divini difetti di Zeus e Afrodite si possono leggere altrettanti insegnamenti su quello che siamo, e che dovremmo essere.
Luciano De Crescenzo, dopo il successo di Socrate e compagnia bella, consegna al nipote Michelangelo, e con lui a tutte le nuove generazioni, dieci lezioni di vita profonde e affascinanti come solo i grandi miti sanno essere. E lo fa ovviamente con il suo spirito irresistibile, con la sua impareggiabile capacità di rendere i classici così magicamente familiari.


Biografia:
Luciano De Crescenzo, ingegnere, sceneggiatore, attore e regista, ha esordito come scrittore nel 1977 con Così parlò Bellavista. Da allora ha pubblicato 25 libri, tradotti in 19 lingue. Tra le ultime opere, tutte pubblicate da Mondadori, Storia della filosofia medioevale, Storia della filosofia moderna (Da Niccolò Cusano a Galileo Galilei), Storia della filosofia moderna (Da
Cartesio a Kant), I pensieri di Bellavista, Il pressappoco, Il caffè sospeso e Socrate e compagnia bella.

Nessun commento:

Posta un commento