sabato 13 novembre 2010

Il castello delle delizie - Il mondo a tavola dall’antichità all’epoca moderna




L'esposizione propone una selezione di splendidi manufatti. Tra i gioielli in mostra spiccano due statuine egizie, una macinatrice di grano e una fabbricante di birra prestate dal Museo Archeologico Nazionale di Firenze, assieme ad altri reperti egizi, etruschi, greci e romani. Altrettanto affascinanti la Scena di simposio dipinta su una grande anfora greca del Museo Archeologico di Bologna, così come alcuni "doni per i defunti" di epoca villanoviana. Dal Museo Ala-Ponzone di Cremona, una meravigliosa oinochoe, anfora per il vino del IV sec. a.C., configurata a testa femminile, e altri reperti della Magna Grecia altrettanto pregiati. Dal Museo Internazionale delle Ceramiche di Faenza, maioliche di epoca settecentesca: un servizio da caffè, vassoi per carni e pesci, zuppiere e piatti, tra cui un piatto colmo di frutti appetitosi... anch'essi di maiolica.
Sul versante pittorico l'esposizione offre una considerevole serie di preziosi dipinti: dai Musei Civici di Brescia una coppia di strepitose tele arcimboldesche, le Allegorie dell'Estate e dell'Autunno, di Antonio Rasio. La Fondazione Morando-Bolognini di Sant'Angelo Lodigiano ha concesso un importante dipinto cinquecentesco della scuola di Vincenzo Campi raffigurante una Scena di cucina. Dai Musei Civici di Cremona arrivano un'altra splendida Scena di cucina di Felice Boselli e una delicata alzatina di cristallo con frutta e fiori di Fede Galizia. Dalla Pinacoteca Comunale di Faenza due gioielli seicenteschi: una spettacolare Natura rustica in posa con frutti e ortaggi del napoletano Giovanni Battista Ruoppolo e una Tavola imbandita di Carlo Magini; tanto minuziose da sembrare fotografie.
Stiamo parlando solo delle opere più significative, perché in realtà la mostra allestita al Castello Visconteo di Abbiategrasso è ben più ampia ed articolata, includendo una ricca selezione di reperti archeologici ed etnografici che spaziano dalle culture precolombiane a quelle africane, dalla civiltà indiana a quelle cinese e giapponese, provenienti sia da importanti Musei e Istituzioni italiane, sia da prestigiose collezioni private.



fino al 28 novembre 2010
Costo del biglietto: Gratuito

Orario: Mart-Ven:16.00-19.00, Sab e festivi:10.00-12.00, 15.00-19.00
Telefono: 02 94692458
obiettivosulmondo@tiscali.it, istituto.graf@gmail.com
http://www.istitutograf.org/



Abbiategrasso (Mi)
Sale sotterranee del Castello Visconteo
Piazza Marconi 1

Nessun commento:

Posta un commento