venerdì 11 marzo 2011

Giuseppe Arcimboldo


La vita

1527: A Milano nasce Giuseppe Arcimboldo da Chiara Parisi e dal pittore Biagio Arcimboldo.
Nascita di Massimiliano II.

1549: 24 dicembre, il nome di Arcimboldo compare per la prima volta negli annuali della fabbrica del Duomo di Milano dove lavorava come collaboratore del padre.
1552: Nascita di Rodolfo II, figlio di Massimiliano II.
1558: 29 Agosto, Arcimboldo termina la sua attività presso il Duomo di Milano. Vengono concepiti i bozzetti per un arazzo per il Duomo di Como.

1562: Partenza di Arcimboldo per Vienna, dove viene chiamato come ritrattista di corte. Incoronazione di Massimiliano a re di Boemia e re dei Romani.

1563: Arcimboldo dipinge la prima serie delle "Quattro Stagioni".
1564: Massimiliano diventa imperatore Romano-Germanico.
1565: Arcimboldo è citato nei registri della corte imperiale come Hof-conterfetter.
1566: Arcimboldo dipinge "Il Giurista" e comincia la serie dei "Quattro Elementi". Viaggio in Italia.

1568: Giambattista Fonteo diventa collaboratore di Arcimboldo.
1569: A Capodanno Massimiliano riceve in regalo "Le Stagioni" e "Gli Elementi", accompagnati da una poesia scritta da Arcimboldo e Fonteo.

1570: Per la nozze di Elisabetta, figlia di Massimiliano, con Carlo IX di Francia, Arcimboldo partecipa all'organizzazione e alla realizzazione di un torneo a Praga.

1571: Festeggiamenti a Vienna per le nozze dell' arciduca Carlo d' Austria con Maria di Baviera, organizzati e diretti da Arcimboldo con Fonteo e Jacopo Strada.

1572: Replica delle "Stagioni". Rodolfo II diventa re d’Ungheria.

1573: Arcimboldo esegue su incarico di Massimiliano II la terza e la quarta serie delle "Stagioni" in omaggio al principe elettore di Sassonia.

1575: Incoronazione a Praga di Rodolfo II come re di Boemia e, poco dopo, come re dei Romani. Arcimboldo partecipa alle cerimonie.
1576: Morte dell' imperatore Massimiliano II. Rodolfo II diventa imperatore.

1580: 23 Maggio, Rodolfo assegna il titolo nobiliare alla famiglia di Arcimboldo.
1584: Pubblicazione del primo scritto su Arcimboldo di G. Lomazzo nel "Trattato dell' Arte e della Pittura".
1585: Arcimboldo regala a Rodolfo II 148 disegni di costumi, acconciature e ornamenti.
1587: Arcimboldo lascia Praga per tornare a Milano. Riceve dall' imperatore 1550 fiorini a titolo di ringraziamento per i suoi servigi.

1589: Arcimboldo invia da Milano a Praga il dipinto "Flora". Un madrigale di Gregori e Comanini accompagna il quadro.

1591: A Mantova Comanini pubblica "Il Figaro". Il ritratto di Rodolfo II in veste di "Vertunno" viene inviato a Praga. Un componimento di Comanini celebra il dipinto.

1592: A Venezia Paolo Moragia pubblica "L' Historia dell' antichità di Milano".
A Milano Gherardo Borgogni pubblica “La nuova scielta di rime”.
1 Maggio, riceve il titolo di Conte Palatino da Rodolfo II.

1593: 11 Luglio, morte di Giuseppe Arcimboldo a Milano. E’ seppellito a San Pietro della Vigna, con questa epigrafe di Cesare Besozzi: “Jospho Arcimboldo viro integerrimo pictori clarissimo comitique palatino qui Ferdinando, Maximilia II, Rudolpho II imperatoribus semper fuit Caesar Besutius tanti viri familiarissimus l.s.”.



La Mostra:

La mostra aperta il 9 febbraio, proseguirà fino al 22 maggio 2011 a Palazzo Reale.
Una scultura-omaggio alta 5 metri realizzata dall'artista americano Philip Haas e sistemata in piazzetta Reale, funge da richiamo.



Chi è milanese non ha scusanti per non venire, e chi non lo è deve fare di tutto per non mancare.

Una mostra spettacolare dove le teste arcimboldesche arrivano solo alla fine, perché prima, per sale e sale, ci viene spiegato esattamente come e perché l'Arcimboldo arrivò a realizzarle.






















La mostra

• SALA 1 L'eredità leonardesca a Milano
• SALA 2a Arti suntuarie a Milano
• SALA 2b La "fabbrica" milanese di drappi di seta e oro
• SALA 3a Arcimboldo a Milano
• SALA 3b Le vetrate del Duomo di Milano
• SALA 4a La riscoperta della natura
• SALA 4b Il collezionismo enciclopedico
• SALA 5a Arcimboldo e la raffigurazione della natura
• SALA 5b Proiezione video
• SALA 6 Le meraviglie della natura: immagini e musei
• SALA 7 Le Stagioni
• SALA 8 Elementi e Wunderkammer
• SALA 9 Pitture ridicole
• SALA 10 Entrate, feste e tornei nella Milano del Cinquecento
• SALA 11a Il definitivo ritorno dell'Arcimboldo a Milano
• SALA 11b Le "teste reversibili" e la natura morta

Informazioni e prevendite
Palazzo Reale, piazza Duomo, 12
20121 Milano dal 10 febbraio al 22 maggio 2011
ORARI
Tutti i giorni 9.30-19.30, Lunedì 14.30-19.30, Giovedì e Sabato 9.30-22.30
La biglietteria chiude un’ora prima
INFORMAZIONI: Infoline: 02.92800375, (dal lunedì al sabato dalle 8.00 alle 18.30; pagamento: carta di credito)

Nessun commento:

Posta un commento